• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

carestia.JPGIl Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa svolge quotidianamente la manutenzione dei Corsi d'acqua in gestione ed è impegnato nella salvaguardia e tutela del territorio nel quale viviamo. A seguito di un fattivo confronto con l’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Castagneto Carducci,  si è convenuto di intervenire sul Fosso Carestia, lato Monte, la dove una eventuale esondazione avrebbe creato danni irrilevanti agli impianti di vigneto che si trovano su entrambe le sponde del Fosso, inserendo i lavori necessari nel Piano delle attività del Consorzio. I lavori programmati sono stati eseguiti recentemente dal Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa ed hanno interessato anche  il tratto a valle con interventi più puntuali.

Nel tratto a monte della strada per circa 1.500 metri il Consorzio con mezzi e personale proprio ha trinciato la vegetazione presente, ha provveduto alla risagomatura di quella porzione di corso d'acqua completando l’ intervento con la potatura di alcune piante ad alto fusto presenti in loco. Contestualmente sono stati riparati alcuni cedimenti spondali, attraverso l'utilizzo di massi naturali di cava. I lavori sono stati utili, inoltre, per fare il rilievo topografico finalizzato alla progettazione dell'intervento di riparazione di un tratto di circa 100 metri del Fosso Carestia. Il tratto in oggetto presenta oltre ai cedimenti descritti anche un approfondimento della quota di scorrimento del corso d'acqua, causati dalle elevate pendenze motrici e tessitura dei terreni particolarmente sciolta con presenza di sassi.

Secondo quanto emerso dall'analisi condotta, la progettazione si è orientata alla stabilizzazione della sezione di deflusso con l'impiego di blocchi posizionati sia sull'alveo, sia sulle sponde, nonché attraverso la realizzazione di salti di fondo finalizzati a rallentare le pendenze.

A valle, come anticipato, sono stati eseguiti interventi puntuali in prossimità di una curva a 90 gradi. Gli interventi che hanno interessato questo tratto di fosso sono stati la risagomatura e il posizionamento di massi, e ancora più a valle in prossimità di alcune erosioni con conseguente scoperchiatura delle radici di alcuni arbusti di pregio, di nuovo il posizionamento di massi, seppur di più piccole dimensioni, per garantire la sicurezza e la sopravvivenza degli stessi alberi. Gli interventi si sono conclusi nel mese di febbraio 2017. “La condivisione di un tema così importante come la messa in sicurezza del territorio da parte dei soggetti che in prima linea affrontano tali criticità, come Comuni e Ente di Bonifica, è il tassello fondamentale per programmare una attività efficace ed efficiente che risponda al meglio alle necessità delle nostre Comunità - ha dichiarato il Presidente. Il Consorzio di Bonifica continuerà a lavorare in questa direzione, promuovendo il confronto e all'approfondimento dei problemi con l'obiettivo di lavorare per affrontarli”. Anche il Vice Sindaco, ed Assessore ai lavori pubblici del Comune di Castagneto Carducci – Miriano Corsini - ha voluto rilevare che da una fattiva collaborazione tra i due Enti, Comune e Consorzio di Bonifica, si possono ottenere quelle indispensabili sinergie che vadano nella direzione di mettere in sicurezza dal rischio idraulico ed idrogeologico il territorio con una programmazione degli interventi a partire ovviamente da quelle criticità di maggiore rilevanza. Corsini fa inoltre presente che, sempre con il Consorzio di Bonifica, sono stati realizzati degli studi di fattibilità che riguardano tre rilevanti progetti da realizzarsi sul territorio comunale e che su queste specifiche tematiche è già previsto un confronto con la Regione Toscana.

13 marzo 2017

Credits