• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

helga fazion.jpgE’ una donna, una professionista di origine veneta, il nuovo direttore del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord: Helga Fazion è infatti stata nominata al vertice dirigenziale dell’Ente dal presidente Ismaele Ridolfi, dopo che l’assemblea consortile si è favorevolmente espressa, all’unanimità, sull’incarico.

            Quarantasette anni e una laurea in economia e commercio, gran parte della vita lavorativa di Helga Fazion si è svolta nel mondo delle Utility pubbliche: in particolare nei settori di energie rinnovabili, risparmio energetico, servizio idrico integrato e rapporti tra azienda e utenti. In pieno rispetto della Legge regionale 79 del 2012, che appena cinque anni fa ha riformato il mondo della sicurezza idraulica in Toscana, per la scelta, il presidente si è avvalso di una azienda esterna che, tramite un percorso di valutazione con evidenza pubblica, ha valutato la dottoressa Fazion come la candidata al ruolo con la migliore professionalità.

            “La scelta per il nuovo direttore dell’Ente è ricaduta sulla dottoressa Helga Fazion, in virtù delle sue indiscutibili competenze professionali – sottolinea il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – Col direttore precedente, la dottoressa Daniela Marini, che da poche settimane ha iniziato il suo periodo di pensionamento, il passaggio di consegne è avvenuto all’insegna della continuità. Anche negli aspetti più evidenti, trattandosi di un avvicendamento tra due donne. La dottoressa Marini, ha terminato il suo mandato, lasciando la guida di un Ente sano e ben organizzato. Sotto la sua gestione, il nostro è stato il primo Consorzio di Bonifica toscano ad avere ottenuto, lo scorso 29 maggio, la certificazione del proprio bilancio, per tutto il periodo precedente, da parte di una nota società di revisione di livello internazionale. L’azienda di revisione ha attestato la correttezza dei conti dell’Ente, senza tra l’altro sollevare rilievo alcuno. D’altronde, i numeri del bilancio consuntivo appena approvato, dimostrano con chiarezza la buona gestione, e la corretta applicazione della legge regionale 79 del 2012: il risultato di gestione premia il Consorzio, che ha prodotto un milione di euro di avanzo di amministrazione prodotto dal riaccertamento dei residui attivi e passivi (circa 321mila euro), minori uscite per economie su spese elaborazione, invio e riscossione ruoli (circa 178mila euro), su spese del personale (circa 150mila euro), su stanziamento per interventi di Somma Urgenza non resisi necessari (circa 50mila euro), per minori spese su mutui (circa 22 mila euro), per economie su energia elettrica (circa 81mila euro), per economie su spese per forniture e riparazioni (circa 126mila euro)”.

            “Alla dottoressa Marini, a nome mio e dell’intera amministrazione consortile, desidero esprimere un ringraziamento pubblico per l’ottimo lavoro svolto – conclude Ridolfi – Al nuovo direttore, Helga Fazion, va invece un augurio sincero di buon lavoro”.

            Lucca, 16 giugno 2017

Credits