• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

Lucca, 11 marzo 2018 - Giornata di perlustrazioni e attività di prevenzione per il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, alla prese con l’intensa precipitazione in corso anche in Lucchesia. Gli uomini e i mezzi dell’Ente consortile sono infatti in allerta già da ore, per monitorare la situazione dei corsi d’acqua e dei canali, attraverso anche l’effettuazione di sopralluoghi sull’intero reticolo idraulico di Lucca e della Piana. Come azione preliminare, sono state chiuse le prese dal Serchio che alimentano il Canale Nuovo e il Canale di Moriano; inoltre, gli operai consortili hanno effettuato un’accurata pulizia straordinaria delle griglie dei canali, al fine di assicurare un più efficace deflusso degli stessi. D’accordo col Genio Civile di Lucca, è stata chiusa la cateratta, che permette di immagazzinare l’acqua nella cassa di mezzo dei Bottacci a Guamo: ciò con l’obiettivo di trattenere le acque che arrivano dal Guappero e dal Rio di Vorno, impedendo l’afflusso nel Canale Ozzeri, già al livello di guardia. Dopo alcune segnalazioni, i tecnici del Consorzio hanno compiuto la perlustrazione delle canalette demaniali del nord del Capannorese, ed in particolare in località Camigliano. Il Consorzio ricorda che, per emergenze, è in funzione il servizio di reperibilità, attivo 24 ore su 24, al numero telefonico 348/8867459.

Credits