• Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo
    Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il tuo contributo

    Il nuovo tributo di bonifica

    Maggiori info
  • la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    la Toscana dei fiumi e dell'ambiente
    Maggiori info
  • EMERGENZA PIOGGIA?
    EMERGENZA PIOGGIA?

    I consorzi di bonifica ci sono!

    Maggiori info
  • Agricoltura e bonifica
    Agricoltura e bonifica

    I Consorzi da sempre a fianco degli agricoltori

    Maggiori info
  • la cura dei corsi d'acqua
    la cura dei corsi d'acqua

    un lavoro costante per la sicurezza idraulica

    Maggiori info
  • Amici della natura
    Amici della natura

    i consorzi di bonifica a difesa dell'ambiente

    Maggiori info

Aulla, 10 ottobre 2018 -  Anche in Lunigiana, come in tutto il resto del comprensorio, il Piano di sviluppo rurale è un formidabile strumento, che il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord sta utilizzando per risolvere un gran numero di criticità idrauliche, presenti sul territorio. Per illustrare i progetti (ben 25) realizzati ed in corso d’opera, l’Ente consortile organizza una nuova iniziativa pubblica. L’appuntamento è per venerdì prossimo (12 ottobre), a partire dalle ore 9, nella sala del Consiglio Comunale di Aulla, in via Antonio Gramsci 24. All’incontro, che sarà introdotto dal presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi, parteciperanno l’assessore regionale all’agricoltura e alle politiche della montagna Marco Remaschi, il presidente dell’Unione dei Comuni Roberto Valettinii sindaci del territorio. Dopo la presentazione dei lavori, andrà in scena un sopralluogo diretto, aperto a tutti i partecipanti, ad uno dei cantieri: quello presso il Torrente Miona, a Licciana Nardi.

 “Grazie alle risorse che siamo riusciti ad intercettare dall’Unione europea, il Consorzio sta realizzano sull’intero comprensorio di competenza qualcosa come 88 cantieri – sottolinea il presidente del Consorzio, Ridolfi– Si tratta di interventi in più, rispetto a quelli normalmente portati avanti dalla manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua, finanziata col contributo di bonifica. Vogliamo adesso illustrare ai cittadini la portata complessiva del nostro impegno: che oltre ad assicurare una maggiore sicurezza idraulica ed ambientale, rappresenta – con le ditte, gli operai e i professionisti impegnati – un motore importante per l’economia del nostro territorio. I lavori del PSR si configurano come una sfida considerevole, che stiamo giocando tutti insieme: Consorzio, Regione, Comuni. E’ con queste sinergie, davvero significative, che riusciamo a realizzare opere importanti per il nostro territorio montano e boschivo”.

 

IncontroLunigiana12ott18

Credits